by Carmela Lo Presti
  • Conversazioni con Dio – Vol. 2

    Inserito il 25 settembre 2009

    Acquista su Macrolibrarsi

    “Questo libro è arrivato nelle vostre mani proprio al momento giusto. Ora forse non ve ne rendete conto, ma quando lo avrete terminato ne sarete assolutamente certi. Questo libro è un contatto reale con Dio.” Con parole accattivanti e suggestive Neale Donald Walsch, dopo lo straordinario successo del primo volume, offre un altro meraviglioso dono a tutti coloro che desiderano affrontare le questioni più urgenti e gli argomenti più scottanti che si pongono all’uomo di oggi – quali le guerre, il ruolo della donna nella società, la famiglia, l’omosessualità, la religione, il divorzio -, con considerazioni che travalicano l’esistenza individuale…

    E lo fa in modo sorprendentemente libero da pregiudizi e luoghi comuni, attraverso un dialogo serrato con Dio, pieno di forza e dolcezza – ma denso anche di spunti rivoluzionari e scioccanti -, davvero illuminante per quanti sono impegnati nella ricerca della verità con animo sincero e mente aperta. Così queste conversazioni con la Divinità si configurano come una sfida provocatoria e appassionante, proprio perché invitano il lettore a mettere in discussione le proprie convinzioni e certezze, per accedere a un risveglio profondo della coscienza e a un rapporto finalmente sereno con il mondo. Una lettura affascinante, percorsa da una sottile vena di ironia, che senza eludere i temi cruciali su cui da sempre si interrogano filosofi, teologi e fisici ma a cui né la ragione né la fede hanno dato risposte convincenti, propone un nuovo modo di pensare e di vivere. Un messaggio di speranza e insieme una luminosa promessa di felicità.

    “Le parole di questo libro sono allo stesso tempo accattivanti, fastidiose, provocatorie, rincuoranti. Accattivanti perché lasciano senza fiato per la loro vasta portata; fastidiose perché mettono davanti a se stessi in modo inquietante; provocatorie perché presentano una sfida che nessuno aveva mai proposto prima, quella di diventare migliori e più grandi, di essere la Fonte di un mondo in cui la rabbia, la gelosia, i problemi sessuali, le disparità economiche, l’ineguaglianza sociale, la segretezza politica e i giochi di potere non faranno più parte delle esperienze umane. Rincuoranti perché sostengono la speranza che tutto ciò sia possibile. Possiamo davvero costruire un mondo così? Dio dice di sì, e aggiunge che per riuscirci dobbiamo soltanto sceglierlo.”