by Carmela Lo Presti
  • Meditazione di Benedizione alla Terra

    Inserito il 26 settembre 2009

    E’ una meditazione il cui potere viene amplificato se fatta in gruppo, sedute/i o in piedi in cerchio.

    Sediamo tranquille in un luogo per noi di pace. Chiudiamo gli occhi, ci connettiamo con noi stesse/i, usando il respiro o con il metodo di rilassamento che preferiamo.

    Portiamo ora le mani al cuore e ci connettiamo con l’energia di amore che da esso sgorga, quindi rivolgiamo le mani verso l’esterno e immaginando il pianeta terra davanti a noi, al centro del nostro cerchio se siamo in gruppo, e inviamo le nostre benedizioni.

    Benediciamo la terra con infinito amore e immaginiamo che dal nostro cuore passando attraverso le mani esca una luce di colore verde, il colore della guarigione, che colora tutto il pianeta che ci ospita, e come una pioggia benedetta penetra ogni suo strato fino ai punti più profondi e più nascosti, portando un’energia di amore e guarigione su tutto.

    Poi la luce diventa colore oro, il colore del nuovo sole che nasce portando una nuova speranza.

    E questa energia di fiducia penetra in tutte le cellule di questo pianeta, dal regno minerale, le montagne i ghiacciai e le più alte rocce finanche all’ultimo granello di sabbia del deserto, al regno vegetale, dalle foreste vergini a tutti i prati del mondo specialmente quelli offesi dall’intervento dell’uomo, questa energia di colore oro penetra nei mari e negli oceani e inonda e protegge tutte le creature, dai coralli alle balene, dai delfini fino all’ultimo degli organismi marini.

    Infine con questa luce di colore oro che proviene dal cuore benediciamo tutti gli uomini, tutte le nazioni, specialmente quelle che non trovano la pace, benediciamo tutti i bisognosi e coloro che soffrono per fame o per malattie, benediciamo le persone di potere economico e politico affinché le loro menti si illuminino e il loro cuore si apra all’altruismo, e benediciamo tutti i nostri cari, le nostre famiglie e i nostri amici, benediciamo noi stessi e impegniamoci ad avere sempre più rispetto verso questo organismo vivente e pulsante di vita che è nostra madre terra.

    Tratto da http://www.ilcerchiodellaluna.it/central_Gaiamed2.html